Tu sei qui: Home / Intranet / I SETTORE / Programmazione, Innovazione, Politiche Comunitarie / Progetto Open Source - Organizzazione e funzionamento del Servizio Innovazione

Progetto Open Source - Organizzazione e funzionamento del Servizio Innovazione

Presentazione grafica del Piano di razionalizzazione della spesa 2013-2015. Relazione 2013 gestione del procedimento di dismissione e riuso del materiale informatico comunale, manutenzione dotazione hardware, software con licenza (a pagamento) e con software libero (gratuito)

 

 

 

Inizio presentazioneIndice

Realizzato da Modica Vitantonio

 

precedenteIndicesuccessivo

indice

1. Prima parte - FASE PILOTA ALLA REALIZZAZIONE DI UN PROGETTO BASATO SULL'OPEN SOURCE.

Art. 1 - FINALITÀ

Art. 2 - ARCHIVI ELETTRONICI

Art. 3 - DOCUMENTI

Art. 4 - RIUTILIZZO DEI DOCUMENTI E DEI DATI PUBBLICI

Art. 5 - PIANO D'INFORMATIZZAZIONE

Art. 6 - UTILIZZO E ACQUISIZIONE DI SOFTWARE

Art. 7 - ISTRUZIONE SCOLASTICA

Art. 8 - CITTADINANZA ATTIVA

Art. 9 - FORMAZIONE

Art. 10 - NORMA FINANZIARIA


2. Seconda parte - STATO ATTUALE PROGETTO OPEN SOURCE presso il Comune di Mazara del Vallo

1. Aspetto economico

1. Tabella 1 - Bilancio di previsione annuale 2013

2. Tabella 2 - Razionalizzazione spese 1° quadrimestre 2013

3. Tabella 3 - Razionalizzazione spese Dic. 2012 - Apr. 2013

2. Aspetto statistico interventi di manutenzione, software libero e Censimento

1. Grafico 1 - Totali Interventi tecnici di manutenzione ordinaria e specialistica

2. Grafico 2 - Interventi hardware e/o software

3. Allegati dei fogli di lavoro degli interventi tecnici ordinari e specialistici

4. Grafico 3 - Software Libero al Comune di Mazara del Vallo

5. Figura 1 - Alcune più famose distribuzioni disponibili di Sistemi Operativi Open Source Linux.

6. Grafico 4 - Software Libero suite ufficio Microsoft Office e Libre Office

7. Figura 2 - Software libero suite ufficio Libre Office

8. Figura 3 - Componenti Libre Office

9. Figura 4 - Esempio applicazioni suite di Libre Office in Ubuntu 13.04: Write (equivalente a Microsoft Word), Calc (Excel), Base (Access), Impress (Power Point)

10. Censimento PC 2012 Comune di Mazara del Vallo


3. Terza parte - REALIZZAZIONE PROGETTO OPEN SOURCE

Descrizione, Vantaggi, motivi e ostacoli per la realizzazione del progetto

1. PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLA SPESA  - PROGETTO OPEN SOURCE

1. Software libero anche l'Italia si è decisa

2. Documento 1 - Ecco la Legge del 7 agosto 2012 n. 134 - Gazzetta ufficiale. Andate alla pagina 16, in alto a sinistra, punto 10.

3. Video 1 - Servizio realizzato da RAI Report su un progetto di esempio di applicazione del Software libero a Bolzano.

4. Open Source nella Pubblica Amministrazione

2. Principali vantaggi e obbiettivi per realizzare un progetto basato sull'Open Source

 1. Definizione di Licenza Open

2. Libertà e non più catene: no alla dipendenza!

3. Video 2 - FIDUCIA FORZATA - TRUSTED COMPUTING

3. Abnorme risparmio economico in termini di acquisto ed aggiornamento di software

1. Sistema operativo non pagare 400 $

2. Con Linux: non più pirati ma legalità.

4. Insieme a Linux s'installano tanti altri programmi

 1. Serve nuovo software? Fa tutto Linux

2. TABELLE COMPARATIVE DEL SOFTWARE "WINDOWS-LINUX" EQUIVALENTE

3. TABELLA COMPARATIVA 1

4. TABELLA COMPARATIVA 2

5. Se non ancora soddisfatti leggete questo articolo

6. I programmi per Windows in Linux con Wine

7. Aggiorna tutto il tuo software con un unico clic

5. Possibilità di poter usare hardware datato

1. Regala una seconda vita al tuo vecchio computer

2. Figura 5 - Esempio di un desktop di un sistema Linux XUbuntu (leggero per PC datati) utilizzato nel comune di Mazara

3. Mai più il tuo sistema instabile

6. Attività di formazione del personale degli Enti Locali

7. Linux protegge il tuo computer

1. Scordati dei virus nel computer

2. Sicurezza sistemi informatici

8. Windows rallenta giorno dopo giorno, Linux no!

1. Figura 6 - "Windows è come una bella statua di ghiaccio, Linux è come un brutto anatroccolo che con il tempo si trasforma in un forte cigno"

2. Scordati la frammentazione del disco

3. Stanco di riavviare il computer?

9. Supporto immediato, gratuito ed illimitato

1. Segnala il bug, verrai subito aiutato

2. Risparmia ed aiuta l'Italia a risparmiare

10. Conclusioni

1. Figura 7 - Esempio di desktop di linux che simula il fratello apple

2. Esempi di applicazioni con Linux

3. SOFTWARE LIBERO E RIUSO COMUNE DI PADOVA - VIDEO SEMINARIO  A MAZARA 5 GIUGNO 2012

11. Appendice

1. Definizioni

2. Delibere nazionali italiane di riferimento su Open Source.

3. Alcune PA che adottano o stanno per adottare l'OS

4. Come passare al software libero aziende privati 

5. Alcuni Video sull'Open Source

1. Video 1 - Servizio realizzato da RAI Report su un progetto di esempio di applicazione del Software libero a Bolzano.

2. Aprite gli Occhi Su: il CASO - GNU/LINUX

3. Istituto Ettore Majorana Gela - Aula informatica con software libero ed open source con sistema operativo Linux Ubuntu.

4. Istituto Ettore Majorana Gela - La scuola per risparmiare milioni di euro

5. Richard Stallman (fondatore di GNU) spiega perchè usare free software nelle scuole.

6. Revolution OS 2 - Documentario sul mondo del software Open Source.

7. Revolution Open Source

 6. DDG. Modernizzazione del Comune di Mazara del Vallo - Organizzazione e funzionamento del servizio innovazione – Piano di razionalizzazione della spesa 2013-2015 - Disposizioni di servizio e direttiva


precedenteIndicesuccessivo

Video - Servizio realizzato da RAI Report

su un progetto di esempio di applicazione del Software libero a Bolzano.

 

precedenteIndicesuccessivo

 


FASE PILOTA ALLA REALIZZAZIONE DI UN PROGETTO BASATO SULL'OPEN SOURCE.



Art. 1

FINALITA'

Al fine di favorire la partecipazione alla vita democratica e la fruibilità dei servizi pubblici da parte dei cittadini e delle imprese, l'abbattimento delle barriere tecnologiche che ostacolano la diffusione della conoscenza e l'innovazione tecnologica nonché il contenimento e la razionalizzazione della spesa pubblica e in considerazione delle positive ricadute sulla concorrenza e la trasparenza del mercato, sullo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica Il Comune di Mazara del Vallo:

1) L'universalità dell’accesso ai saperi e alla conoscenza che costituiscono obiettivo essenziale e prioritario del processo di modernizzazione tecnologica di codesta amministrazione comunale. Ogni cittadino ha diritto ad accedere, in condizioni di eguaglianza, a tutte le informazioni e ai servizi forniti dalla Pubblica Amministrazione mediante sistemi informatici.

2) Agire in coerenza e in continuità con le norme in materia di trasparenza avviando un processo di diffusione dei dati liberamente accessibili per tutti (open data) per una Pubblica Amministrazione aperta ai cittadini in termini di partecipazione al percorso decisionale (open governement)

3) Nel rispetto della normativa statale in materia di informatizzazione della Pubblica Amministrazione, favorendo il pluralismo informatico attraverso la diffusione e l’utilizzazione del software libero, garantendo l’accesso e la libertà di scelta nella realizzazione di piattaforme informatiche e favorendo l’eliminazione di ogni barriera dovuta all’uso di standard non aperti. Di tutela della concorrenza e di acquisizione di beni e servizi, detta direttive e disposizioni in materia di impiego e uso di tecnologie informatiche e telematiche al fine di:

a) promuovere la piena realizzazione dei diritti dei cittadini e dei principi fondamentali della Carta costituzionale;

b) promuovere la più ampia interazione dei cittadini e delle imprese con la Pubblica Amministrazione;

c) favorire lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica;

d) favorire l’acquisizione e l’utilizzo di software libero da parte degli enti;

e) favorire la massima diffusione dei programmi informatici sviluppati come software libero da o per conto degli enti di cui all’articolo 2;

f) favorire la partecipazione del personale degli enti, dei cittadini e delle imprese alle comunità di sviluppatori e utenti di software libero esistenti e la generazione di nuove comunità per il nuovo software libero pubblicato da o per conto degli enti;

g) favorire la cooperazione degli enti tra di loro e con terzi nella realizzazione di software libero che soddisfi bisogni condivisi;

h) evitare che i cittadini siano costretti a utilizzare software che non sia software libero;

i) assicurare la permanenza, accessibilità e interoperabilità dei dati e dei documenti pubblici;

j) garantire la sicurezza dell’Amministrazione regionale e dei cittadini nell’utilizzo delle tecnologie informatiche, anche attraverso l’ispezionabilità del codice sorgente del software in uso;

k) favorire il progresso sociale, il miglioramento della qualità della vita e lo sviluppo delle iniziative economiche private legate al riutilizzo delle informazioni del settore pubblico.

 

Art. 2

ARCHIVI ELETTRONICI

Le norme del presente articolo si applicano ai dati della Pubblica Amministrazione contenuti in archivi elettronici con espressa esclusione dei documenti e del software e fatti salvi gli obblighi imposti dalla normativa vigente in particolare in materia di trattamento di dati personali e di pubblica sicurezza.

Gli archivi elettronici utilizzati dagli uffici della Pubblica Amministrazione devono permettere l’accesso ai dati mediante protocolli liberi, formati liberi e altre specifiche libere.

La Pubblica Amministrazione consente a titolo gratuito l’accesso ai propri archivi elettronici e il riuso degli archivi stessi e dei dati estratti.

Nessuna limitazione tecnica deve impedire l’estrazione dei dati dall’archivio, il loro trasferimento su altro archivio, o l’uso dell’intero archivio di dati.

Il riuso degli archivi e l’utilizzo dei dati dagli stessi estratti è consentito solo in osservanza alla normativa prevista dal Codice della privacy di cui al decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali) e successive modifiche e integrazioni.

 

Art. 3

DOCUMENTI

La Pubblica Amministrazione utilizza esclusivamente formati liberi per la diffusione di documenti in formato elettronico, avviando nel contempo iniziative destinate al completo utilizzo di formati liberi anche per la produzione interna dei documenti nel quadro delle attività di pianificazione.

Nella gestione dei rapporti telematici con i cittadini, le imprese, la Pubblica Amministrazione si fa carico di indicare gli strumenti in software libero disponibili nella rete Internet utili per accedere ai documenti, usufruire dei servizi telematici, o accedere alle risorse. Nel caso ciò non sia possibile, la Pubblica Amministrazione regionale si fa carico di rendere disponibili per gli stessi soggetti gli strumenti software necessari, secondo i principi dell’articolo 6, pubblicandoli secondo i termini di una licenza di software libero ai sensi dell’articolo 7. La Pubblica Amministrazione non promuove l’uso di strumenti che non siano software libero.

 

Art. 4

RIUTILIZZO DEI DOCUMENTI E DEI DATI PUBBLICIi

La Pubblica Amministrazione utilizza le tecnologie dell’informazione e della comunicazione per rendere fruibili i documenti e i dati pubblici di cui è titolare, assicurandone la pubblicazione tramite la rete internet in formati aperti secondo gli standard internazionali.

I documenti e i dati pubblici, sono accessibili e riutilizzabili a titolo gratuito nel rispetto della normativa vigente in materia di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, di accesso agli atti amministrativi, di protezione dei dati personali, di riutilizzo delle informazioni del settore pubblico, di diritto della proprietà intellettuale e industriale.

Le licenze per il riutilizzo dei documenti e dei dati pubblici predisposte in ottemperanza al decreto legislativo 24 gennaio 2006, n. 36 (Attuazione della direttiva 2003/98/CE relativa al riutilizzo di documenti nel settore pubblico), devono consentire la più ampia e libera utilizzazione gratuita, anche per fini commerciali e con finalità di lucro.

I casi nei quali, per ragioni di interesse pubblico, la pubblicazione e l’utilizzo dei documenti e dei dati pubblici della Pubblica Amministrazione non è gratuita, ma viene applicata una tariffa determinata tenuto conto dei soli costi diretti di messa a disposizione del pubblico, di riproduzione e diffusione e dei costi relativi alla determinazione, alla gestione e all’applicazione della tariffa stessa, sono individuati da specifici provvedimenti.



Art. 5

PIANO D'INFORMATIZZAZIONE

La Pubblica Amministrazione, nelle proprie attività, può predispone un Piano triennale di informatizzazione che definisca la strategia dell’Ente in ambito informatico e analizzi le diverse opzioni possibili per attuare gli obiettivi di cui all’articolo 1 e identifica nella propria organizzazione una struttura di progetto incaricata di promuovere l’attuazione del Piano. Il Piano indica il software utilizzato dall’Ente che non sia software libero e contiene un’analisi tecnico-economica, corredata di un’adeguata pianificazione temporale.

Il Piano deve prevedere le modalità e i termini attraverso i quali l’amministrazione procederà all’acquisizione dei programmi informatici, mediante un idoneo studio di fattibilità.

Lo studio deve prevedere una valutazione tecnico-economica, anche di tipo comparativo, tra le diverse soluzioni disponibili sul mercato e deve adeguatamente valutare la disponibilità di soluzioni composte esclusivamente di software libero.

La valutazione di fattibilità deve altresì garantire il rispetto dei criteri di funzionalità, affidabilità, efficienza, usabilità, manutenibilità e portabilità e deve valutare i costi di ogni eventuale soluzione di adattamento e/o modifica di prodotti esistenti.

La valutazione di fattibilità deve inoltre tener conto del costo totale del possesso della piattaforma, ivi incluso il costo di manutenzione per tutta la sua durata prevista, del costo di uscita, del potenziale interesse al riuso dei programmi informatici, dell’accessibilità e dell’interoperabilità, della possibilità di disporre del codice sorgente, della possibilità di riprodurre, modificare e distribuire il programma, anche in versione modificata, sia per la Pubblica Amministrazione che per i terzi, della idoneità della soluzione a valorizzare le competenze tecniche della Pubblica Amministrazione e delle imprese sul territorio, della indipendenza da un unico fornitore, della idoneità a operare con protocolli liberi, formati liberi e specifiche libere, della idoneità a perseguire le finalità di cui all’articolo 1.



Art. 6

UTILIZZO E ACQUISIZIONE DI SOFTWARE

Sulla base della pianificazione la Pubblica Amministrazione può utilizzare, nella propria attività, programmi dei quali detiene il codice sorgente, acquisisendo e/o utilizza software libero, in ogni contesto in cui ciò sia realizzabile e vantaggioso. La Pubblica Amministrazione, quando acquisisce e/o utilizza un software non libero, motiverà esaustivamente le ragioni della scelta operata e indicherà le azioni che possono in futuro essere intraprese per sostituire la soluzione non in software libero con una in software libero.



Art. 7

ISTRUZIONE SCOLASTICA

La Pubblica Amministrazione può riconosce il particolare valore formativo del software libero e, nel rispetto dell’autonomia didattica delle istituzioni scolastiche, promuovere forme di collaborazione per il recepimento nell’ordinamento scolastico e nei programmi didattici dei principi e del contenuto del presente progeto, nell’ambito della progressiva informatizzazione dell’istruzione pubblica.

La Pubblica Amministrazione, nell’ambito e nei limiti della propria competenza, può favorire, promuovere e incentivare:

a) il recepimento del contenuto e dei principi del presente progetto nell’ordinamento scolastico, nei programmi didattici e all’interno della progressiva informatizzazione dell’istruzione pubblica;

b) l’adozione, la produzione e la diffusione del software libero, la formazione all’uso del software libero e la diffusione dei valori etici e culturali del software libero;

c) l’adozione, la produzione e la diffusione, anche per il tramite di tecnologie info-telematiche, di materiali e supporti multimediali in formato digitale rilasciati con licenza che consenta l’uso, la modifica e la distribuzione dei contenuti stessi, finalizzati all’informazione, alla comunicazione e alla formazione.

 

Art. 8

CITTADINANZA ATTIVA

L'Amministrazione, al fine di promuovere la partecipazione democratica dei cittadini e contribuire a rimuovere gli ostacoli che impediscono la piena realizzazione della persona e del cittadino, in ossequio ai principi sanciti dalla Costituzione italiana può:

a) Riconoscere, e promuovere e tutelare il software libero come mezzo per diffondere la cultura informatica, per abbattere le barriere digitali e per dare piena attuazione ai diritti dei cittadini e ai principi fondamentali della Carta costituzionale;

b) Istituire programmi specifici di formazione e supporto, anche mediante sportelli fisici e/o telematici permanenti, rivolti a docenti, studenti e cittadini sulle tematiche relative al software libero;

c) Favorire l’adozione di software libero e di hardware documentato, sia mediante programmi di distribuzione di software libero, che mediante il sostegno all’acquisto o al recupero di hardware che possa essere impiegato presso biblioteche, scuole e associazioni.


Art. 9

FORMAZIONE

La Pubblica Amministrazione può adeguare le proprie strutture e i propri programmi di formazione del personale promuovendo iniziative formative per garantire che il personale addetto ad attività di ufficio sia in possesso di idonea certificazione che di una capacità di utilizzo degli strumenti in software libero adeguata alle mansioni svolte.


Art. 10

NORMA FINANZIARIA

La Pubblica Amministrazione può utilizzare gli strumenti della programmazione dell’’Unione europea e dei fondi FAS per sostenere il raggiungimento delle finalità di cui al presente progetto in favore della Pubblica Amministrazione.




 

Tabella 1

Bilancio di previsione annuale 2013

Torna all'Indice

Realizzato dal gruppo innovazione



 

Tabella 2

Razionalizzazione spese 1° quadrimestre 2013

Torna all Indice

Realizzato dal gruppo innovazione



Tabella 3

Razionalizzazione spese Dic. 2012 - Apr. 2013

Torna all Indice

Realizzato dal gruppo innovazione



Grafico 1

Totali Interventi tecnici di manutenzione ordinaria e specialistica

Torna all Indice

Realizzato dal gruppo innovazione



Grafico 2

Interventi hardware e/o software

Torna all Indice

Realizzato dal gruppo innovazione


In media un intervento tecnico di assistenza informatica su Personal Computer sul posto

segue un tariffario orario che varia a seconda del livello di complessità  e di professionalità richiesta, escluso il costo dell'uscita, da € 35 a € 60 l'ora .


Vedi: Allegati dei fogli di lavoro degli interventi tecnici.

Torna all Indice

Realizzato dal gruppo innovazione

 

 

Grafico 3

Software Libero al Comune di Mazara del Vallo

Torna all Indice

Realizzato dal gruppo innovazione

 

Una licenza d'uso di aggiornamento a Windows 8 o Windows 8 Professional

varia da € 119,99 a € 279,99 (IVA inclusa)

Una licenza Open Linux (distribuzione Ubuntu, Xubuntu, Suse, Fedora, Debian...)

è liberamente scaricabile e aggiornabile al costo di € 0.

 

In quasi la totalità dei PC con Linux

l'installazione è sempre scaturita e vincolata dalla necessità di problemi di funzionamento del PC stesso

e di un intervento di tipo specialistico di reinstallazione e riassemblaggio

e non per motivi mirati ai vantaggi all'uso dell'O.S.

 

 

Figura 1

Alcune più famose distribuzioni disponibili di Sistemi Operativi Open Source Linux.

Torna all Indice

 

 

 

Grafico 4

Software Libero suite ufficio Microsoft Office e Libre Office

Torna all Indice

Realizzato dal gruppo innovazione

Nota: I grafici qui illustrati sono stati realizzati con il software gratuito Libre Office 4.0.1.2

 

 

Una licenza d'uso Microsoft Office 2013 professional (con Access) per un PC costa € 539.

Un aggiornamento annuale a Microsoft Office costa in media € 99.

Con Libre Office il costo di installazione e aggiornamento è uguale a € 0.

 

 

 

Figura 2

Software libero suite ufficio Libre Office

Torna all Indice

 

Figura 3

Componenti Libre Office

Torna all Indice

 

Figura 4

Esempio applicazioni suite di Libre Office in Ubuntu 13.04 :

Write (equivalente a Microsoft Word), Calc (Excel), Base (Access), Impress (Power Point)

Torna all Indice

 

 

 

Vedi: Censimento PC 2012 Comune di Mazara del Vallo

Torna all Indice

Applicativo gestionale Interventi e Utenti

Realizzato dal gruppo innovazione

 

 

La spesa è ridimensionata in parte dagli interventi ordinari e da quelli straordinari di riparazione hardware e/o installazione software di sistema,

 

evitando l'acquisto di nuovi PC visto i 27 equivalenti riparati,

 

ma sopratutto

 

dallo svincolo delle 21 licenze d'uso a pagamento con la sostituzione di software libero e gratuito (Open Source).

 


 

Qui di seguito viene illustrato il progetto Open Source

 

realizzabile all'interno della Pubblica Amministrazione di Mazara del Vallo.

 

 

 

 

PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLA SPESA  - PROGETTO OPEN SOURCE

Torna all Indice

 

Software libero anche l'Italia si è decisa

Torna all Indice

 

 

Documento 1

Ecco la Legge del 7 agosto 2012 n. 134 - Gazzetta ufficiale. Andate alla pagina 16, in alto a sinistra, punto 10.

Torna all Indice

 

 

 

Video 1

Servizio realizzato da RAI Report

su un progetto di esempio di applicazione del Software libero a Bolzano.

Torna all Indice

 

 

Open Source nella Pubblica Amministrazione

Torna all Indice

 

 

Adozione provvedimenti in materia di Open Source Software nelle Regioni

Fonte dati ISTAT

 

 

Principali vantaggi e obbiettivi per realizzare un progetto basato sull'Open Source

Torna all Indice

Definizione di Licenza Open

Torna all Indice

 

 

Libertà e non più catene: no alla dipendenza!

http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/page12.html

Torna all Indice

Realizzato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro

 

 

Video 2

FIDUCIA FORZATA - TRUSTED COMPUTING

Torna all Indice

 

 

 

 

Abnorme risparmio economico in termini di acquisto ed aggiornamento di software

Torna all Indice

 

Sistema operativo non pagare 400 $

http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/page2.html

Torna all Indice

Realizzato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro

 

Acquisto di Windows 8

http://windows.microsoft.com/it-it/windows/buy

 

Scarica e installa gratuitamente Ubuntu 13.04

http://www.ubuntu-it.org/download

 

Con Linux: non più pirati ma legalità.

Perché copiare software illegalmente quando puoi ottenerlo gratuitamente?

http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/page5.html

Torna all Indice

Realizzato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro

 

Ubuntu Software Center, esempio schermata programmi da installare gratuitamente

 

Insieme a Linux s'installano tanti altri programmi

http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/page6.html

Torna all Indice

Realizzato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro

 

Serve nuovo software? Fa tutto Linux

http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/page9.html

Torna all Indice


Realizzato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro

 

 

TABELLE COMPARATIVE DEL SOFTWARE "WINDOWS-LINUX" EQUIVALENTE

CHE POTREBBERO RISULTARE MOLTO UTILI PER LA RICERCA DI SOFTWARE PARTICOLARE

Torna all Indice

 

TABELLA COMPARATIVA 1

TABELLA COMPARATIVA 2

http://wiki.ubuntu-it.org/Programmi?highlight=%28programmi%29

Torna all Indice

 

Se non ancora soddisfatti

http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/page9.html

Torna all Indice


 

 

I programmi per Windows in Linux con Wine

http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/page13.html

Torna all Indice

Realizzato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro

 

 

Esempio di programmi Windows (Microsoft Office) in Linux negli Uffici di Ragioneria e Anagrafe

Altri programmi installati (Internet Exlorer, Microsoft Office, Oracle ODBC)

 

 

 

Aggiorna tutto il tuo software con un unico clic

http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/page11.html

Torna all Indice


Realizzato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro

 

 

Possibilità di poter usare hardware datato

 

Torna all Indice

 

Regala una seconda vita al tuo vecchio computer

http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/page23.html

Torna all Indice

Realizzato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro

 

 

Figura 5 - Esempio di un desktop di un sistema operativo Linux XUbuntu (leggero per PC datati) utilizzato nel 98%

dei PC con linux del Comune di Mazara

Torna all Indice

 

 

Mai più il tuo sistema instabile

http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/page15.html

Torna all Indice

Realizzato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro

 

Schermata blu di un errore di Windows

 

Attività di formazione del personale degli Enti Locali

Torna all Indice

 

 

 

Torna all Indice

Linux protegge il tuo computer

http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/page27.html

Realizzato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro

 

Scordati dei virus nel computer

http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/page4.html

Torna all Indice

Realizzato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro

 

 

 

Alcuni attacchi informatici di tipo ramsonware entrati in alcuni PC del Comune di Mazara

con falsa simulazione di richiesta della “Guardia di Finanza” e della “Polizia Postale”...

in grado di bloccare i pc degli utenti richiedendo il pagamento di una multa di 100 euro.

 

Sicurezza sistemi informatici

Torna all Indice

 

 

Windows rallenta giorno dopo giorno, Linux no!

http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/page14.html

Torna all Indice

Realizzato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro

 

 

Test comparativi di Windows vs Linux sui tempi di avvio e arresto del sistema operativo.

E' stato testato presso il laboratorio dell'Ufficio Innovazione sullo stesso PC client,

con installato Windows XP da più di 3 anni

un tempo di avvio completo che supera i 2 min. e un tempo di arresto che supera i 3 min.

Eseguita la reinstallazione con il sistema operativo Linux

Il tempo di avvio risultava essere inferiore ai 15 sec. e il tempo di arresto pari a 5 sec.

 

 

 

 

Figura 6 - "Windows è come una bella statua di ghiaccio,

Linux è come un brutto anatroccolo che con il tempo si trasforma in un forte e bellissimo cigno"

Torna all Indice

Scordati la frammentazione del disco

http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/page16.html

Torna all Indice

Realizzato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro

 

 

 

Stanco di riavviare il computer?

http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/page17.html

Torna all Indice

Realizzato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro

 

 

Il server del portale dei servizi del Comune di Mazara del Vallo

con un sistema operativo Linux non necessita il riavvio

 

 

 

Supporto immediato, gratuito ed illimitato

http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/page21.html

Torna all Indice

Realizzato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro

 

 

Segnala il bug, verrai subito aiutato

http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/page22.html

Torna all Indice

Realizzato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro

 

Risparmia ed aiuta l'Italia a risparmiare

http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/page25.html

Torna all Indice

Realizzato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro

 

 

 

Conclusioni

Torna all Indice

 

 

Figura 7 - Esempio di desktop di linux che simula il fratello apple

Torna all Indice

 

 

Esempi di applicazioni con Linux

Torna all Indice

Altri

esempi

 

 

 

Video Corso online

sul portale

 

 

 

Vedi anche Comune di Padova relative a:

SOFTWARE LIBERO E RIUSO - VIDEO SEMINARIO MAZARA 5 GIUGNO 2012

Torna all Indice

Montaggio e pubblicazione realizzato dal gruppo informatico

e

 

Torna all Indice

Alcune Fonti:

Istituto di Gela http://www.istitutomajorana.it/

Ing. Antonio Cantaro

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Pagina_principale