Tu sei qui: Home / News

Notizie

Notizie del sito

Coronavirus, ulteriori misure preventive

Sospensione attività Centri Diurni

Anche le attività dei centri diurni per minori, anziani e diversamente abili “Villa Francesca”, “Boccone del Povero” e “La Casa di Giusy” di via Mongitore sono state sospese fino al 15 marzo quali misure preventive nel rispetto del decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 4 marzo per il “contrasto e il contenimento sull'intero territorio nazionale del diffondersi del Coronavirus”. Lo rende noto il dirigente del I Settore comunale Maria Gabriella Marascia.

Per quanto riguarda la biblioteca comunale resta confermata la sospensione delle attività di sala lettura e consultazione fino al 3 aprile,  tuttavia rimane aperto al pubblico l’ufficio annesso alla biblioteca dedicato al prestito ed alla restituzione dei libri. Come già avviene nei siti museali, anch’essi aperti,  il personale garantisce modalità d’ingresso contingentata o comunque tale da evitare assembramenti di persone nel rispetto delle prescrizioni del decreto del 4 marzo.

Confermata fino al 3 aprile la sospensione delle manifestazioni pubbliche.

Confermata inoltre l’apertura degli impianti sportivi per le sole gare ufficiali ed allenamenti agonistici, nel rispetto delle prescrizioni e comunque a porte chiuse, vale a dire senza pubblico fino al 3 aprile.

Come previsto dal decreto della presidenza del Consiglio dei Ministri del 4 marzo, l’Amministrazione comunale sta procedendo ad affiggere negli spazi pubblici apposita cartellonista indicante le misure igienico-sanitarie. Tale cartellonistica viene inoltre distribuita alle attività ed alle associazioni di categoria.

 

Mazara del Vallo, 06 marzo 2020

Bando contributo affitto 2018

Nuova scadenza delle domande il 06 aprile 2020

Sono stati ripubblicati all’albo pretorio online del Comune il bando pubblico ed il modello di domanda per la concessione di contributi economici integrativi ai canoni di affitto dell’anno 2018. La ripubblicazione contiene la nuova scadenza delle domande: il 6 aprile 2020, anziché il 23 marzo.

I contributi sono riservati:

-ai residenti nel Comune di Mazara del Vallo;

 - in possesso di contratto di locazione per uso abitativo regolarmente registrato, riferito all’anno 2018;

- in possesso di certificazione dalla quale risultino valore Isee, valore Ise (reddito complessivo familiare) e incidenza del canone d’affitto rispetto al reddito.

Due le fasce reddituali; per la fascia A il reddito complessivo annuo del nucleo familiare (dichiarazione 2019 redditi 2018) non deve essere superiore alla somma di due pensioni minime Inps che, per l’anno 2018, assomma ad euro 13.192,92 rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione deve essere non inferiore al 14%; per la fascia B il limite massimo di reddito è di euro 15.151,45 sempre riferito all’anno 2018 e l’incidenza del canone di locazione deve essere non inferiore al 24%.

Per gli extracomunitari, fermi restando i vincoli della residenza nel Comune ed i limiti reddituali occorre che risultino residenti nel territorio nazionale da almeno 10 anni o che risultino residenti da almeno 5 anni nel territorio siciliano.

L’istanza di ammissione al contributo completa degli allegati deve essere consegnata entro e non oltre il 6 aprile 2020 al protocollo generale del Comune nella via Carmine.

Il Servizio Affari Sociali coordinato dal dirigente Maria Gabriella Marascia rimane a disposizione degli utenti sia per il rilascio dei modelli di istanza che per informazioni presso il Palazzo della Legalità di via Giotto n. 23 (piano primo) nelle giornate dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12.

Bando e modello di domanda sono inoltre scaricabili dal portale istituzionale al seguente link:Contributo affitto 2018


Mazara del Vallo, 06 marzo 2020  

Misure di contrasto e contenimento del diffondersi del Coronavirus

Invito alla cittadinanza del Sindaco ad attenersi alle disposizioni del decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri. I provvedimenti di carattere locale...

Il Sindaco di Mazara del Vallo Salvatore Quinci, in attuazione del nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri  emanato nella serata di ieri, contenente misure riguardanti il contrasto e il contenimento sull'intero territorio nazionale del diffondersi del Coronavirus, rivolge un invito alla cittadinanza ad attenersi scrupolosamente a quanto contenuto nello stesso decreto a salvaguardia della salute pubblica e nel rispetto dell’atto avente forza di legge.

Misure igieniche: Il Sindaco, anche nella qualità di autorità sanitaria locale, rivolge un invito particolare ad attuare le seguenti misure igieniche indicate nel decalogo allegato al decreto:

a)  lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;

b)  evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;

c) evitare abbracci e strette di mano;

d) mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;

e) igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);

f) evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva;

g)  non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;

h)  coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;

i)   non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;

l)   pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;

m) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate.

Un avviso contenente le misure suindicate sarà affisso negli spazi pubblici comunali.

 

 - Sospensione attività didattiche: Il Sindaco richiama l’attenzione sull’osservanza dell’art. 1 lettera d del decreto che testualmente recita: “limitatamente al periodo intercorrente dal giorno successivo a quello di efficacia del presente decreto e fino al 15 marzo 2020, sono sospesi i servizi educativi per l’infanzia di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65, e le attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché la frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, comprese le Università e le Istituzioni di Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica, di corsi professionali, master e università per anziani, ferma in ogni caso la possibilità di svolgimento di attività formative a distanza…”. Oltre alla scuole pubbliche ed alle università, anche gli istituti scolastici privati paritari sono destinatari del provvedimento, così anche le università per anziani e pertanto saranno sospese fino al 15 marzo anche le attività della Libera Università per la terza età di Mazara del Vallo. Sospese fino al prossimo 3 aprile le attività della biblioteca comunale.

 

- Sospensione manifestazioni: Salvo diversa disposizione nazionale, in attuazione del decreto e fino al prossimo 3 aprile, il Sindaco ha disposto la sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di aggregazione, in luogo pubblico o privato, in luoghi chiusi ed aperti al pubblico, anche di natura culturale, ludico, sportiva che determinano la compresenza nello stesso luogo di più persone in spazi limitati ovvero prevedano l’aggregazione di significative concentrazioni di pubblico (gli allenamenti sportivi e le gare potranno avere luogo, salvo diversa disposizioni delle federazioni o di Autorità prefettizia ma a porte chiuse).

Disposta inoltre la sanificazione e la disinfezione giornaliera di tutto il trasporto pubblico locale.

Rimangono aperti al pubblico gli uffici comunali ed i siti museali, tuttavia viene disposto che: gli uffici comunali aperti al pubblico garantiscano l’accesso agli sportelli in modo individuale predisponendo uno spazio per l’attesa adeguato ad evitare concentrazioni di persone; il personale addetto ai siti museali dovrà assicurare modalità di fruizione contingentata o comunque tali da evitare assembramenti di persone.

Ulteriori disposizioni potranno essere assunte nei prossimi giorni in coerenza con i provvedimenti nazionali.

Il decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri è scaricabile dal link: http://www.governo.it/it/articolo/coronavirus-firmato-il-dpcm-4-marzo-2020/14241?fbclid=IwAR3CE3xYtW19K_R1TJKLAv8ZXAWF4BDBvJOrheb10QAFOKwKh6vLfU_oym8

Mazara del Vallo, 05 marzo 2020

Sospensione attività didattiche dal 5 al 15 marzo

Il decreto del Governo per contenere il rischio contagi Coronavirus

Il Governo  ha annunciato la chiusura, da domani fino al 15 marzo, di tutte le scuole e le università del territorio italiano. 

Art. 1 lettera d)      limitatamente al periodo intercorrente dal giorno successivo a quello di efficacia del presente decreto e fino al 15 marzo 2020, sono sospesi i servizi educativi per l’infanzia di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65, e le attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché la frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, comprese le Università e le Istituzioni di Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica, di corsi professionali, master e università per anziani, ferma in ogni caso la possibilità di svolgimento di attività formative a distanza; sono esclusi dalla sospensione i corsi post universitari connessi con l’esercizio di professioni sanitarie, ivi inclusi quelli per i medici in formazione specialistica, i corsi di formazione specifica in medicina generale, le attività dei tirocinanti delle professioni sanitarie, nonché le attività delle scuole dei ministeri dell’interno e della difesa.

Di seguito il link del decreto

http://www.governo.it/it/articolo/coronavirus-firmato-il-dpcm-4-marzo-2020/14241?fbclid=IwAR3CE3xYtW19K_R1TJKLAv8ZXAWF4BDBvJOrheb10QAFOKwKh6vLfU_oym8

Mazara del Vallo, 04 marzo 2020

Rimodulato il calendario di erogazione idrica

Nelle zone Centro storico, Trasmazaro e via Marsala alta

L’Amministrazione comunale ha concordato con l’ufficio idrico comunale un nuovo piano di turnazione dell’erogazione idrica, rimodulando il precedente che era stato deciso a partire dal 27 gennaio nelle zone Centro Storico, Trasmazaro e via Marsala alta per affrontare le criticità dell’alto valore di nitrati che riguarda da anni il pozzo di Ramisella 3.

La rimodulazione, che sarà operativa da domani, prevede un turno in più nella zona del centro, che passa da 3 a 4 giorni la settimana (il martedì, giovedì, sabato e domenica); previsti tre turni nella zona via Marsala alta (lunedì, mercoledì e venerdì con erogazione esclusiva il mercoledì e condivisa negli altri due giorni) e due turni di erogazione nella zona Trasmazaro (il lunedì ed il venerdì anziché il martedì ed il venerdì).

 Alla luce della rimodulazione il calendario di erogazione comunicato dall'Ufficio idrico per le tre zone è il seguente:

 
Lunedì           Trasmazaro e zona alta via Marsala
Martedì          Centro 
Mercoledì       zona alta via Marsala
Giovedì          Centro
Venerdì          Trasmazaro e zona alta via Marsala
Sabato           Centro 
Domenica      Centro

Mazara del Vallo, 04 marzo 2020

Disagi idrici oggi nella zona Trasmazaro

Domani l’erogazione nel quartiere

L’ufficio idrico comunale rende noto che a causa di un intervento Enel alla rete elettrica dei pozzi Fiumara, a seguito di un guasto, oggi potrebbero verificarsi disagi nell’erogazione idrica del Trasmazaro. L’Ufficio ha predisposto in via eccezionale che l’erogazione nel quartiere Trasmazaro sia garantita per la giornata di domani, in deroga al calendario di erogazione.


Mazara del Vallo, 03 marzo 2020

Provvedimenti per assicurare continuità del servizio rifiuti

Prosecuzione del servizio, a cura dell'attuale gestore, fino al 31 marzo 2020 a seguito della rinuncia al subentro di Sagers srl ed Ecoburgus

L’associazione temporanea d’imprese costituita tra “Tech Servizi srl – Icos srl ed Ecoin srl” proseguirà il servizio di raccolta e trasporto rifiuti solidi urbani, speciali assimilati ed altri servizi di igiene ambientale del Comune di Mazara del Vallo fino al prossimo 31 marzo 2020.

Lo prevede l’ordinanza sindacale n. 35/2020 con la quale il sindaco Salvatore Quinci proroga al 31 marzo il termine di scadenza della precedente ordinanza contingibile ed urgente del 15 gennaio 2020, assicurando pertanto la continuità del servizio “al fine di evitare grave ed irreparabile pregiudizio a danno della salute pubblica nonché l’insorgere di inevitabili inconvenienti di natura ambientale ed igienico sanitaria” che sarebbero stati provocati dall’interruzione del servizio.

Come noto, dopo la sentenza del Cga n. 706/2019,  al raggruppamento temporaneo d’imprese Tech, Icos ed Ecoion doveva subentrare il raggruppamento temporaneo d’imprese Sager srl con Ecoburgus, ma quest’ultima associazione temporanea d’imprese con nota pec del 25 febbraio ha formalizzato la rinuncia al subentro.

Nell’ordinanza sindacale n. 35/2020 si legge: “la prosecuzione del servizio da parte dell’A.T.I. Tech Servizi/Icos/Ecoin, ancorché la capofila Tech risulti in atto colpita da provvedimento interdittivo, oltre che rispondente ai canoni dell’art. 94 comma 3 del D.lgv 159/2011 in caso di fornitura di beni e servizi ritenuta essenziale per il perseguimento dell’interesse pubblico, qualora il soggetto che lo fornisce non sia sostituibile in tempi rapidi, è coerente con l’invito rivolto dal Prefetto di Siracusa a non interrompere il servizio tuttora in esecuzione, nelle more della definizione del procedimento…”.

Per dettagli: http://albo.comune.mazaradelvallo.tp.it/albo/albo_dettagli.php?id=17077

 

Mazara del Vallo, 02 marzo 2020 

Torna in funzione la Chiatta, ma solo fino al 25 marzo

Il servizio era stato sospeso per consentire la rimozione dei relitti presenti nel fiume Mazaro

Da oggi torna in funzione il servizio della Chiatta, per il  collegamento tra le due sponde del fiume Mazaro. Il servizio era stato sospeso per consentire gli interventi di rimozione dei relitti presenti nel fiume. 
Il servizio è in funzione tutti i giorni, dalle ore 7 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 21. Si concluderà il 25 marzo, giorno della scadenza del contratto tra la società aggiudicataria del servizio, la Ecolmare, ed il Comune di Mazara del Vallo.

 

Mazara del Vallo, 02 marzo 2020 

 

 

Segreteria Remota dell’Università di Palermo

Riprendono le attività dello Sportello di Mazara del Vallo. Ricezione del pubblico ogni mercoledì, dalle ore 9,30 alle ore 12,30 al Palazzo dei Carmelitani

Da mercoledì 4 marzo riprenderà l’attività dello Sportello di Mazara del Vallo della Segreteria dell’Università degli Studi di Palermo, ubicato al piano terra del Palazzo dei Carmelitani, sede del Comune.

Lo Sportello universitario di Mazara del Vallo, le cui attività sono rimaste sospese per motivi tecnici negli ultimi due mesi, sarà aperto al pubblico, di norma, ogni mercoledì, dalle ore 9,30 alle ore 12,30 con un potenziamento del servizio nel periodo delle immatricolazioni.

Responsabile del servizio è la dipendente comunale Stefania Castiglione.  

La segreteria universitaria remota di Mazara del Vallo, nata da una collaborazione tra Università degli Studi di Palermo e Comune di Mazara (l’ultima convenzione triennale è stata stipulata nel 2017), è in grado di erogare a tutti gli studenti che ne facciano richiesta, anche ai non residenti, i seguenti servizi:

distribuzione della modulistica universitaria; accettazione istanze e rilascio certificazioni prodotte dal Servizio speciale per la didattica e gli studenti; accettazione domande di immatricolazione a corsi di laurea e laurea magistrale ad accesso libero, iscrizione agli anni successivi al primo per gli studenti con invalidità, passaggio ad altri corsi di laurea, rinuncia agli studi, trasferimento ad altro Ateneo; informazioni relative ai piani di studio e ai servizi erogati dall’Università; distribuzione di card e dei relativi duplicati.


Per qualsiasi richiesta o informazione è possibile inviare una mail all’indirizzo: unimazaradelvallo@unipa.it oppure telefonare in giorni ed orari di apertura dello Sportello al n. 0923 671344.

 

Mazara del Vallo, 02 marzo 2020 

Porto, fotovoltaico e video sorveglianza

L’impianto realizzato sulla copertura del Mercato passerà al Comune

L’Assessorato regionale alle Infrastrutture ha aggiudicato i lavori per la realizzazione di un impianto fotovoltaico sulla copertura del mercato ittico del porto di Mazara. Il progetto prevede anche l’installazione della videosorveglianza su tutta l’area portuale per un investimento totale di 200mila euro.

(Fonte: nota stampa Regione Siciliana).

“Con il protocollo d’intesa tra Comune e Regione, firmato nel luglio 2019 dal Sindaco Salvatore Quinci - sottolinea l’assessore comunale Vincenzo Giacalone- questo impianto fotovoltaico realizzato dalla Regione passerà automaticamente al Comune di Mazara che ne potrà sfruttare la produzione elettrica. Il protocollo - conclude Giacalone - ci ha permesso di avere nuovamente l'illuminazione nelle zone portuali, lungo le banchine del fiume Mazaro e nel piazzale Quinci”.

Mazara del Vallo, 29 febbraio 2020